Contenuto Principale

Generazioni a confronto e grandi inchieste

Generazioni a confronto e grandi inchieste. Questo il filo conduttore dell'ultimo weekend del Festival sul giornalismo di inchiesta.

Alle 21.15 di giovedì 18 ottobre alle Grotte del Cantinone Sara Bertuccioli, Nadia Errigo, Martina Ilari e Doriana Leonardo.

Doriana Leonardo e Martina Ilari sono due dei ragazzi che hanno vissuto l'esperienza del "Nevone" del febbraio scorso e hanno realizzato il numero speciale del Ducato- il giornale della Scuola di giornalismo di Urbino -  che è sparito in poche ore perchè tutte le famiglie urbinati  lo hanno preso come documento da conservare.  Nadia Ferrigo, insieme a Martina Manfredi ha invece realizzato il filmato che ha vinto il concorso dell'Ordine nazionale. E proprio quel documento sarà proiettato giovedì approfittando anche della presenza, ad Osimo,  del gruppo di lavoro sulla Carta di Treviso che ha indetto quel concorso e valutato i lavori.

Venerdì 19 invece l'appuntamento è sempre alle  21.15 ma nella Sala Maggiore del Palazzo Municipale. Tema?  Attualità politica, con Filippo Manni autore della trasmissione televisiva di approfondimento politico Ballarò di Rai 3 e Andrea Vianello, della trasmissione Agorà di Rai 3.
Infine, ultimo appuntamento di questa prima edizione sabato 20 ottobre al Teatro La Nuova Fenice il tanto atteso incontro  sulla "Ricerca della verità sugli scomparsi". Anche in questo caso l'inizio è fissato per le  21.15 e l'ingresso è ovviamente libero. Il convegno è organizzato in collaborazione con l'Associazione Nazionale Penelope Onlus - Comitato Territoriale delle Marche. Intervengono, ad un anno dall'inizio della petizione "per Emanuela" Pietro Orlandi (fratello di Emanuela, scomparsa nel giugno 1983 da Roma), Fabrizio Peronaci (Corriere della Sera), Giorgia Isidori (Presidente di Penelope per la Regione Marche, sorella di Sergio, scomparso ad aprile 1979 da Villa Potenza), Pino Rinaldi (RAI - Chi l'ha visto?), Maria Antonietta Gregori (sorella di Mirella, scomparsa nel maggio 1983 da Roma), l'Onorevole Marco Beltrandi. Parteciperanno inoltre alcune famiglie di persone marchigiane scomparse, per portare la loro testimonianza.